Centro Storico Lebowski


“Tale sia il percorso d’un rivoluzionario: di disillusione in speranza, non il contrario”. Questo è lo slogan del Centro Storico Lebowski, società di calcio nata nel cuore di Firenze nel 2010 che si basa sull’autorganizzazione degli appassionati, per riscoprire il sapore di un calcio antico e popolare. Il popolo Grigionero lotta contro il calcio moderno, rifiuta il suo sistema verticalistico fondato sulla repressione e disciplinamento che produce solo
ompetizione esasperata e nessun divertimento. Il CSL è prima di tutto degli Ultimi Rimasti, gli ultras della curva Moana Pozzi, ma anche degli atleti, dirigenti e simpatizzanti; è la scuola calcio Francesco “Bollo” Orlando, dove si impara prima di tutto la solidarietà e la socialità prima del giocare a calcio; sono le cene di autofinanziamento, le serate alcoliche di rock e punk, le iniziative sociali e politiche.
Il progetto fotografico “Centro Storico Lebowski” racconta l’ultimo epico campionato 2018 della prima squadra, che ha regalato il salto in Promozione, storico punto di arrivo (ma anche di nuova partenza) di un cammino lungo e tortuoso, costellato di successi e sfide quotidiane, superate grazie ad un’indissolubile identità tra giocatori, tifosi, dirigenti, volontari, simpatizzanti, amanti furiosi, ma anche grazie a un po’ di sana anarchia, che va mantenuta in quello che è un gioco, il gioco del calcio.